Michela Romano Psicologa Psicoterapeuta

Benvenuti nel mio sito !!!!!

 

Capita di sentirsi confusi, inadeguati, preoccupati, di sentire di voler cambiare qualcosa della propria vita. I cambiamenti permettono di migliorare alcuni aspetti del nostro vivere e di sintonizzarci meglio con i nostri bisogni.

Cambiamento significa crescita, lasciare le vecchie certezze per andare verso una dimensione altra. Questo assai spesso incute preoccupazione, non sappiamo come fare, cosa modificare di noi stessi, cosa lasciare andare e cosa invece conservare.

Un percorso psicoterapeutico può aiutarti a tirare fuori il tuo progetto di vita, a superare i tuoi disagi, orientarti verso obiettivi raggiungibili, e accompagnarti a scoprire le tue doti e le tue risorse interne.

Michela Romano

Psicologa Psicoterapeuta

Ricevo a Santorso (VI)

a Valli del Pasubio (VI)

Tel 340 3841972

michelaromano.psicologa@yahoo.it

 

 


sab

19

lug

2014

Salutogenesi: quando la psicologia parte dalle risorse del paziente

Il concetto di salutogenesi è stato sviluppato dal sociologo della medicina israelo-americano Aaron Antonovsky (1923-1994) a seguito di un approccio critico nei confronti del sistema sanitario dell’epoca, incentrato essenzialmente sulle malattie. La domanda innovativa che si poneva Antonovsky era: “Che cosa conserva in buona salute le persone, nonostante le sollecitazioni e gli eventi critici della vita?”.  Da questo nuovo orientamento è nato il concetto di saluto genesi, che anziché sulla malattia si concentra sulla salute.

Nel concetto di salutogenesi, salute e malattia non sono due condizioni che si escludono a vicenda, bensì segnano i punti terminali di due poli opposti su un unico continuo. Per Antonovsky la salute non rappresenta uno stato di equilibrio, bensì il risultato di un’interazione dinamica tra fattori d’aggravio e fattori di protezione. In altre parole, la salute deve essere ricreata e mantenuta attraverso le sfide e il superamento quotidiano delle difficoltà. Da questa prospettiva, sorge spontaneo chiedersi in che modo sia possibile affrontare e superare al meglio le difficoltà, e sostenere un movimento in direzione del “polo salute”. La risposta di Antonovsky a questo interrogativo è data dalla ricerca e dalla descrizione di risorse di superamento, definite “risorse generali di resistenza”, che includono risorse fisiche, personali, psichiche, interpersonali, socioculturali e materiali. Si tratta in sintesi del potenziale di cui dispongono gli individui, una sorta di competenza che consente di affrontare in maniera costruttiva tensioni e difficoltà.

 

La prospettiva salutogenica costituisce un aspetto centrale della promozione della salute. 
Che cosa significa concretamente? Ricorrendo a una metafora, Antonovsky paragona la vita a un fiume pieno di pericoli in cui noi nuotiamo; non si tratta di impedire all’individuo di nuotare nel fiume, bensì di esplorare il fiume, individuarne i pericoli e migliorare le capacità dei nuotatori affinché acquisiscano maggiore sicurezza.

0 Commenti

Contatti:

via Maglio, Santorso (VI)

via Molin Locra, Valli del Pasubio (VI)

Tel: 340 3841972

 

Mail:michelaromano.psicologa@yahoo.it